Come sappiamo, il nostro organismo produce (attraverso i melanociti) la melanina, ossia il pigmento che ha l’obiettivo di proteggere la nostra pelle dal sole (in particolare dai dannosi raggi UV), regalandoci al contempo la tanto desiderata abbronzatura.

Quando, per cause e fattori non sempre facilmente identificabili, i melanociti producono un eccesso di melanina, può capitare che quest’ultima si accumuli in determinate zone del corpo, dando così origine a fenomeni di iperpigmentazione (localizzata o diffusa).

Quali fattori possono incentivare le cause dell’iperpigmentazione?

Come anticipato, le cause delle macchie sulla pelle possono essere riconducibili all’età, ma anche a una prolungata ed errata esposizione ai raggi UV, a fattori genetici, a squilibri ormonali, all’acne, etc.

Osserviamo da vicino alcune di queste cause:

Invecchiamento cutaneo

In linea generale, la comparsa di macchie senili è la conseguenza di una mancata prevenzione e di una successiva sovrapproduzione di melanina che, a causa dell’avanzare del tempo, l’organismo non riesce più a riassorbire facilmente.

Dopo i quarantacinque anni, infatti, il rinnovamento cellulare tende ad essere più lento e la pelle più disidratata, fattori che rendono maggiormente visibili queste discromie.

I probiotici, rappresentano un valido auto per stimolare l'autorigenerazione epidermica,  ecco perché abbiamo sviluppato una linea di cosmetici probiotici antiage specifica.

Esposizione ai raggi solari

Prendere il sole fa bene perché favorisce la produzione di Vitamina D, allo stesso tempo però bisogna fare attenzione alle modalità di esposizione.

È fondamentale utilizzare sempre creme con un indice di protezione adeguato al proprio fototipo e soprattutto non lasciarsi ingannare da qualche nuvola che lascerà comunque filtrare i raggi solari.

Inoltre, è importante idratare bene la pelle dopo aver preso il sole sia con una buona crema viso idratante sia con un siero corpo.

Fattori genetici

Rientrano in questa categoria le macchie cutanee, note comunemente come efelidi e lentiggini e che si distinguono per colore, numero e forma.

Le prime sono piccole macchie (marrone chiaro) che compaiono o si accentuano con l’arrivo della bella stagione e con l’esposizione al sole.

Le lentiggini invece rappresentano una iperpigmentazione più marcata che non subisce variazioni stagionali, ma che anzi tende ad essere presente anche nel periodo invernale. Ovviamente, la luce solare può ulteriormente evidenziarle o addirittura aumentarne il numero.

Acne

Eh sì! Proprio così!

Trattandosi di uno stato infiammatorio cutaneo, la tanto odiata acne potrebbe lasciare sul viso lesioni e cicatrici con conseguenti discromie cutanee e iperpigmentazione.

È convinzione diffusa che il sole sia un buon rimedio contro l’acne, purtroppo però non è così, anzi… Chi soffre d’acne (qui i prodotti per pelle acneica) ha una pelle molto più sensibile proprio a causa dello stato infiammatorio cui è soggetta ed è per questo che deve, a maggior ragione, proteggersi con solari ad alta protezione (spf 50 o 50+). 

Come attenuare le macchie della pelle?

Dipende dal tipo di macchia.

Per macchie da melanogenesi (es. invecchiamento cutaneo, fattori ereditari, etc.) è bene consultare uno specialista che ci consiglierà il trattamento più adatto a seconda della tipologia di iperpigmentazione (es. laser, peeling chimico, crioterapia, etc.).

Acidi della frutta e macchie cutanee post-acne

Per l’iperpigmentazione post-acne, la cosmetica ha fatto passi da gigante, proponendo cosmetici innovativi a base di acidi della frutta che possono rivelarsi una carta vincente per questo tipo di macchie superficiali.

Gli acidi della frutta si dividono in due categorie principali, gli alfa-idrossacidi e i beta-idrossacidi, e possono essere ricavati sia per estrazione sia per sintesi (in laboratorio).

Questi principi attivi hanno il “potere” di agire come un peeling sulla cute: grazie alla loro delicata azione esfoliante, rimuovono le cellule morte superficiali e rigenerano la pelle.

Sono un ottimo rimedio naturale per rendere meno evidenti nel tempo le piccole imperfezioni superficiali della pelle, senza dover così ricorrere all’utilizzo di schiarenti chimici aggressivi, molti dei quali anche vietati in Europa.

Hai macchie sul viso causate dall’acne? Ti consigliamo:

SIERO RIGENERANTE & ILLUMINANTE

SIERO RIGENERANTE & ILLUMINANTE

Questo siero leggero si rivolge in modo specifico alla comparsa di macchie scure, iperpigmentazione e pelle opaca, rivelando un colorito giovanile e una carnagione luminosa. I rivoluzionari ingredienti prebiotici e probiotici  proteggono, ripristinano e bilanciano la pelle.

Principi attivi

Pre + Probiotici:  

  • rinforzano il microbiota cutaneo,
  • proteggono la pelle da aggressioni esterne, infiammazioni e infezioni
  • rilanciano il potere di auto rigenerazione della pelle
  • aiutano a regolare il pH e ripristinano la salute e la bellezza naturali della pelle
  • aiutano a contrastare la proliferazione dei batteri patogeni

Acido Jaluronico: molecola naturale ricavata da fermentazione batterica ad azione fortemente idratante e protettiva dell’epidermide. 

Acidi della frutta: estratti della frutta dalle spiccate proprietà cheratolitiche, atte a rimuovere le cellule epiteliali morte favorendone un rapido ricambio.

Per offrirti la miglior esperienza possibile, questo sito utilizza i cookie. Utilizzando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Abbiamo pubblicato una nuova informativa sui cookie, dove puoi trovare maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo. Vedi l'informativa sui cookie.